FRPC – RIAPRE IL FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO

FRPC – RIAPRE IL FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO

Il Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (FRPC) sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite da almeno 36 mesi. Fornisce una tempestiva risposta alle MPMI con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando i costi, i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione. Il FRPC contribuisce a rafforzare l’accesso al credito per le imprese della Regione Lazio, a sostenere i progetti imprenditoriali aderenti al progetto di rigenerazione economica del tessuto produttivo regionale, di riposizionamento dei sistemi produttivi regionali e di specifiche filiere.

FINANZIAMENTO

  • da un minimo di 10.000 a un massimo di 50.000 euro;
  • tasso zero;
  • interessi zero;
  • durata minima 12 mesi
  • massimo 60 mesi, comprensivi di un eventuale periodo di preammortamento di massimo 12 mesi per finanziamenti pari o superiori a 24 mesi;
  • rimborso a rata mensile costante posticipata.

Il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 10.000 euro.  Il finanziamento agevolato può coprire fino al 100% dell’investimento.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione:

  • Le Micro, le Piccole e Medie Imprese (MPMI);
  • I Consorzi e le Reti di Imprese aventi soggettività giuridica;
  • i liberi professionisti.

REQUISITI

I soggetti beneficiari per richiedere il finanziamento al momento della presentazione della domanda devono:

  • essere costituiti da almeno 36 mesi;
  • essere in regola con il DURC;
  • avere o intendere aprire, entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, una sede operativa nel Lazio o per i liberi professionisti il luogo di esercizio dell’attività nel Lazio;
  • avere un’esposizione complessiva limitata ad euro 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia.

COSA FINANZIA

Sono ammessi progetti che riguardano investimenti in attivi materiali e immateriali, spese per consulenze, finalità di copertura capitale circolante, nel rispetto dei limiti indicati nell’Avviso, nonché progetti rivolti alla copertura di altre esigenze finanziarie finalizzate al: rafforzamento delle attività generali dell’impresa, alla realizzazione di nuovi progetti, alla penetrazione di nuovi mercati, a nuovi sviluppi da parte delle imprese. Sono ammissibili gli investimenti iniziati successivamente alla data di presentazione della domanda

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 25 gennaio 2022 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Per prendere appuntamento inviare una mail a: info@eurostudiosabatini.it oppure compila il form qui.

Top